Forza Emilia

Il nuovo terremoto di ieri ha lasciato tutti scossi e senza parole. Una nuova faglia, una nuova tragedia. Ho vissuto e vivo da vicino il terremoto. Vivo in centro a Ferrara, non è stata colpita come i paesi della provincia ma ha subito gravi danni e anche noi abbiamo sfollati e feriti. Qui l'aria è ferma, Ferrara è a tratti vivace, a tratti silenziosa. La terra trema di continuo, qualunque rumore ti fa sobbalzare, la notte riuscire a dormire è difficile se non per puro sfinimento. Le notizie non sono confortanti, l'informazione non è precisa e a volte neanche obbiettiva. Posso solo dire che il terremoto è un qualcosa di davvero disarmante.

Sul web gli emiliani si sentono abbandonati. E' così anche dal vivo! Ci sentiamo soli. Siamo impotenti, è difficile spiegare, è difficile prevedere. Io so solo cosa c'è oggi e quando c'è il terremoto fai davvero fatica a pensare al giorno dopo.

Ieri alla protezione civile mi è stato detto che cibo e beni di prima necessità ce ne sono (qui a Ferrara). C'è stata una grande solidarietà da parte dei cittadini. Ma mi è stato ricordato di non dimenticare. Probabilmente, tra qualche mese, il cibo e i beni saranno finiti, ma gli sfollati saranno ancora là. E avranno ancora bisogno di noi. 

Manda un SMS al 45500, 2 euro. Lo possiamo fare tutti, 2 euro li abbiamo tutti

Capisco che ci sia anche della gente che è dubbiosa su dove possano finire i soldi dei conti correnti, o il cibo spedito... ma bisogna anche avere fiducia, altrimenti nella vita non si riesce più ad aiutare nessuno.

Quando vai a fare la spesa, e vedi i bambini che sono sopravvissuti al terremoto e stanno nelle tendopoli, ballare allegri e darti in mano un foglio di beni di cui la gente ha bisogno... e poi tu esci con una spesa e guardi il volto della gente aprirsi con il sorriso, e pensi che eri andata a fare la spesa per te e invece l'hai fatta per loro... è come il terremoto. Ti travolge l'istinto, l'impulsività, l'angoscia e la gioia e non puoi fare altro.

Condividete il banner per gli aiuti all'Emilia, con link diretto verso il sito della protezione civile Emilia Romagna che è sempre aggiornato. E non fatelo perché un giorno i terremotati potreste essere voi. Fatelo perché la vita è la vita, e la vita di tutti va rispettata, qualunque essa sia.



8 commenti:

viaggi verde acido ha detto...

brava! forza Emilia, e anche forza Ferrara! per fortuna siete gente tosta :-)

Costantino ha detto...

L'SMS l'ho inviato,molto volentieri.
Forza Emilia!

Rosetta ha detto...

Valentina, puoi diffondere la mia lettera aperta al Signor Terremoto, l'ho presa anch'io da Facebook ... è l'unico sostegno morale che possiamo dare da lontano a questa povera gente martoriata dal terremoto.
Un abbraccio
Mandi

sississima ha detto...

brava, hai fatto bene a dare questa utile informazione. Un abbraccio SILVIA

Kylie ha detto...

Io vi sono vicina per questione di cuore. Ce la farete. Coraggio!

Un abbraccio

Carmine Volpe ha detto...

come non essere daccordo :-)

Erika ha detto...

Mi dispiace che la vostra terra sia martoriata. Ti sono vicina e grazie del consiglio.
Un abbraccio e speriamo che finisca presto .

La cucina di Molly ha detto...

Basta poco per ognuno di noi per dare una mano agli amici dell'Emilia!Hai fatto bene a esprimerti, brava!Vi sono vicina!Ciao

Posta un commento

Nota