Ferrara


Ferrara è una città di 135.000 abitanti circa che sorge sulle sponde del Po di Volano.
Dal 1995 diventa Patrimonio dell'Umanità sito Unesco, per la particolarità di avere uno tra i centri storici medievali meglio conservati al giorno d'oggi in Italia.
Effettivamente Ferrara sembra una città fuori dal tempo: interamente circondata da mura con fossato, attraversata da strette stradine acciottolate, dominata dal Castello Estense, un enorme castello anticamente residenza degli Estensi e tuttora punto di riferimento cittadino.
Ferrara è anche la città delle biciclette, appellativo storico che si tramanda da secoli. Qui le biciclette sono più delle auto e non è difficile trovare ingorghi di ciclisti lungo le strade. Hanno tutto il rispetto che gli si deve, qui comandano loro, e se vogliono fare la parte delle macchine la fanno!

Ferrara è una delle città più belle dell' Emilia Romagna e se non ci siete stati ve la consiglio. Si gira in una giornata (il centro storico è piccolino), sia a piedi che in bici, ed è ricca di musei e antiche Residenze di livello.

Cosa vedere a Ferrara?

Sicuramente il centro cittadino, con le sue caratteristiche piazze.

Piazza Trento e Trieste, la più grande della città e anche la più lunga! Interamente pedonale, è circondata da edifici storici e dall'imponente e bellissima Cattedrale. Qui sorgono diversi caffè, ristoranti, negozi e il weekend non è insolito vedere bancarelle di artigianato o prodotti tipici locali lungo tutta la piazza.





Piazza del Municipio, oltre il volto del Cavallo, è una piccola piazza che anticamente fungeva da cortile interno per Palazzo Municipale, antica Residenza degli Este precedente al Castello Estense. Qui si tenevano balli e cerimonie di corte.

Piazza Savonarola, il cui ingresso è indicato da una grande statua del Savonarola, sorge a fianco del Castello Estense e su Corso Martiri della Libertà. Oltre il grande arco e interamente rivestita da ciottolato, Piazzetta Castello, una caratteristica piazza che viene adibita a concerti e mercatini a seconda della stagione.

Da qui si può accedere al Castello Estense, l'antica Residenza degli Estensi (1300), che regnarono in città per oltre 400 anni. Il Castello merita una visita approfondita, ma se avete poco tempo potrete anche fare una semplice passeggiata nel cortile interno. Oggi il Castello è un ricco museo conservato molto bene. Si possono vedere quasi tutte le stanze, alcune prigioni e una delle torri. E' sicuramente la visita più spettacolare della città.

Piazza Ariostea, leggermente distaccata dal centro, è stata costruita da Biagio Rossettied è sede del noto Palio di Ferrara, il più antico d'Italia. Al suo centro c'è una colonna di marmo con la statua di Ludovico Ariosto.
Piazzetta Sant'Anna è una piccola piazza molto carina, con una fontana nel mezzo, e nel cui sottosuolo è presente la Cella del Tasso, cioè la prigione in cui venne rinchiuso Torquato Tasso per pazzia.


La Cattedrale, dedicata a San Giorgio Martire, è la chiesa più grande della città e una delle più importanti della zona. Risalente al 1100, presenta una facciata caratteristica di marmo rosato, un campanile con lo stesso richiamo, e dei portici caratteristici. La particolarità sta all'interno. La chiesa possiede ben due altari.
Palazzo dei Diamanti è forse l'edificio più particolare presente in città. Il monumento è composto da oltre 8.000 blocchi di marmo rosato a forma di punta di diamante, che lo rendono unico nel suo genere, creando diversi effetti di luce ed ombra. E' favoloso se visto a diverse ore del giorno, perché i colori prendono sfumature cangianti. Oggi il palazzo è una sede espositiva di mostre contemporanee. 

La strada pedonale che da Palazzo dei Diamanti porta di fronte al Castello Estense è chiamata antica via degli Angeli. E' molto caratteristica e vi consiglio di attraversarla almeno una volta! Un passaggio medievale di rilievo che fa sognare.


Una zona di passeggiata interessante è via delle Volte, una strada pedonale oggi completamente restaurata, molto caratteristica perché attraversata da archi di diversi tipi e dimensioni in tutta la sua lunghezza. Questa via attraversa tutta la città medievale, e anticamente rappresentava un luogo di intenso scambio e commercio, tanto che le case che vi si affacciano non avevano porte, ma l'accesso era garantito tramite passaggi al di sopra degli archi. Tuttora si possono vedere le casette caratteristiche di una volta!

Ricordate che Ferrara, prima della bonifica, era completamente immersa dall'acqua, e soltanto i benestanti potevano permettersi una gita in barca al mercato!


Tra i musei che posso segnalare, sicuramente Palazzo Schifanoia (il cuo significato è "schivare la noia"), decantato da D'Annunzio nel Piacere, un palazzo del 1300 che veniva utilizzato per feste e balli. Il piano superiore presenta il significativo Salone dei Mesi, una sala interamente affrescata e molto ben conservata, risalente al 1400, con opere di Francesco del Cossa ed Ercole de' Roberti.

Palazzo Paradiso, oggi sede dellaBibilioteca Ariostea, deve essere visto! Vicinissimo alla strada pedonale dei negozi, via Mazzini, ospita un bellissimo piano superiore in cui è custodita la tomba di Ludovico Ariosto.
La casa di Ludovico Ariosto, a ingresso gratuito, situata in via Ariosto, leggermente fuori dal cuore del centro ma che vale assolutamente la pena di visitare. Al suo interno alcune stanze sono ancora arredate con oggetti e mobili personali.
Palazzina Marfisa d'Este, situata in Corso Giovecca, antica residenza estiva diLucrezia Borgia.
Da segnalare anche Casa Romei e il favoloso cortile di Palazzo Ludovico il Moro, di cui non potrete perdervi i soffitti delle stanze! All'interno è inoltre presente ilMuseo Archeologico Nazionale.

Il museo Giovanni Boldini, la casa ferrarese dell'artista, con esposti moltissimi dipinti, oggetti personali, ricostruzioni dell'ambiente, strumenti di lavoro, e il famoso ritratto a Giuseppe Verdi.
Se amate l'arte contemporanea sicuramente interessanti sono il museo d'arte moderna e contemporanea Filippo De Pisis, dove potrete visionare oltre 100 opere dell'artista e molte altre di arte visiva nei diversi padiglioni dell'edificio. In città è presente inoltre la nota Fondazione Ermitage Italia.

Uno dei luoghi più belli della città è senz'altro ilCimitero Monumentale della Certosa. Vi si accede da una piccola stradina nei pressi di piazza Ariostea, e anche questo ve lo consiglio caldamente. Qui sorge la piccola ma meravigliosa Chiesa di San Cristoforo alla Certosa, e il cimitero ospita le tombe di artisti noti quali Michelangelo Antonioni, Filippo de Pisis, Giovanni Boldini, Riccardo Govoni, Borso d'Este.

Se amate le aree verdi, posso segnalare Parco Massari, un piccolo polmone verde in centro città, vicino a piazza Ariostea. Forse non proprio turistico ma ideale per una passeggiata. Il parco che non potrete non visitare è invece il Parco Urbano Bassani, un tempo riserva di caccia degli Este, un'area verde di oltre 1200 ettari, in cui si svolgono noti Festival quali il Ferrara Balloons Festival. Il parco ospita numerose sedi sportive del Cus di Ferarra, un centro polivalente di sport conosciuto e apprezzato in tutta la regione.

Uno degli eventi sempre attesissimi è il Ferrara Buskers Festival, che si svolge l'ultima settimana di agosto in tutto il centro cittadino. Numerosi artisti di strada si ritrovano qui colorando la città con i loro canti, balli, recite e arte. 

Ferrara vanta una delle più antiche Università d'italia, fondata nel 1391. Alcuni dei palazzi meritano sicuramente una visita e si trovano quasi tutti in via Savonarola.

3 commenti:

Michele ha detto...

bellissima descrizione
prima o poi ci andro'
ciao
Michele pianetatempolibero

tiziana ha detto...

Fa piacere vedere un bel post ordinato e dettagliato come il tuo. Dichiaro sempre di voler vedere Ferrara, Ravenna e poi... Terrò conto del tuo diario. Grazie Tiziana

Kylie ha detto...

Ci sono stata a Gennaio per la prima volta ed in effetti è una bella città.

Un abbraccio

Posta un commento

Nota