Gli gnomi di Breslavia

La Polonia purtroppo non è una meta così gettonata ma io vi consiglio di visitarla perché è invece una terra bellissima, tutta da scoprire, e poi la gente è cordialissima! Breslavia è una delle città che più mi ha affascinata. Piccola e grande allo stesso tempo, ricca di storia ma totalmente ricostruita, con una bellissima piazza Rynek e palazzi coloratissimi, i suoi più di 100 ponti, i fiumi e i canali, la musica in ogni angolo delle strade e moltissimo altro. E' anche facilmente raggiungibile in aereo da diverse città italiane, tramite diversi voli economici, tra cui Easyjet. Per cui, perché non approfittarne? Una delle particolarità della città sono gli gnomi. Si tratta di piccole statue in bronzo, alte circa un 20-30 cm, collocate negli angoli più disparati del centro storico. Ad ogni gnomo è associato un mestiere, e ogni gnomo è diverso dall'altro! In centro è perfino disponibile la mappa con la collocazione esatta di ogni gnometto, cosicché la vostra visita possa essere anche un bellissimo gioco da dividere con i bambini! Insomma, a Breslavia bisogna guardare anche a testa in giù!



Potrete vedere una mappa sommaria in questo link, ma gli gnomi sono davvero molti di più (circa 130). Ognuno di loro poi ha un nome tutto suo, alcuni si trovano su angoli delle case, altri appesi ai lampioni, alcuni sulle panchine e altri ancora sulle fontane! Il significato dei nanetti sta nella ribellione cittadina al regime politico troppo autoritario. Un modo per scanzonare l'autorità, che è però oggi rimasto ancorato alla città come simbolo turistico.

No non sono riuscita a vederli tutti, né a fotografarli tutti, però mi sono comprata la mappa e ho segnato quelli che sono riuscita a vedere, proprio come una bambina! Ricordatevene insomma, se passate per Breslavia!








1 commenti:

Tiziana Bergantin ha detto...

Guarda Valentina, anche solo per andare a trovare gli gnomi mi verrebbe la voglia di vedere Breslavia. Spero che continuerai a raccontarci di questa città che mi attrae molto con questo post. Un saluto e grazie per questa notizia.

Posta un commento

Nota